venerdì 6 giugno 2014

Medaglia al valore - Ciao ciao sequestro polmonare!

Ci sono cose che ti cambiano per sempre. Come quando in gravidanza ti diagnosticano una malformazione polmonare per il bambino che stai aspettando. Cambia la tua definizione di paura, di fortuna, e anche della vita stessa.
 Ma la cosa davvero sorprendente è come, a posteriori, quell'incidente di percorso diventi quasi un valore aggiunto, una medaglia al valore.
È così che mi sento dopo quasi tre anni, più forte e più speciale. Perché madre di un bimbo forte e speciale!
Lui adora i super eroi e, alla visita di controllo, tirava ragnatele al prof Lima, il luminare di chirurgia toracica pediatrica del policlinico Sant'Orsola di Bologna. Sì, gli tirava ragnatele immaginarie! Il mio piccolo combattente!
È stato bello salire di nuovo su quel treno verso Bologna, nonostante un po' di paura incastrata nei respiri, nonostante i ricordi ancora vivi. È stata quasi una vacanza. (Ché quando siamo noi tre insieme siamo a casa ovunque siamo.)

È stato bello vivere quel viaggio attraverso i suoi occhi, per la prima volta più grandi e consapevoli. Il suo stupore. L'entusiasmo e la curiosità. Sul treno, alla stazione, in albergo. E ancor più bello è stato, dopo tre anni, chiudere un capitolo. Pagine che continueremo a sfogliare sempre e che saranno sempre lì a ricordarci di quella volta che abbiamo lottato e vinto.

Il bambino sta bene e non dovrà più fare i controlli post operatori. Ci torneremo a Bologna, in quella nostra Bologna del 2011. Ci torneremo per altri motivi. Ma mai più per quel sequestro polmonare che rese quell'attesa un poco meno dolce, e che ci strinse il respiro in quei primi cinque meravigliosi mesi di lui.

Capitolo chiuso. Medaglia al valore.

Ce l'abbiamo fatta. Ce l'hai fatta, mio piccolo super eroe!

Selfie in metro: si parte! 

Ed ora in treno: "Quanto è gaaaande!"

No amore non andiamo in "Sardegna"… e nemmeno "in campagna" Si va a BOLOGNA!

Arrivati! Hai voluto spingere la valigia per tutta la stazione :-)

Sul mega lettone a tre piazze dell'hotel. Quanti salti! (ma non ditelo a nessuno)

In trattoria. Spiderman è sempre con noi!

In attesa del prof Lima. Ecco il libretto della nostra ONLUS 

Visite finite. "Mammaaaa sto bene!"

Abbiamo lasciato il libretto al professore che ci ha anche ringraziato con una bellissima ed inaspettata email!

In stazione, pronti a tornare. In mano: la ricompensa per essere stato bravo e tranquillo durante i controlli medici.
E come dici tu: "un combattente non si arrende mai"

In viaggio verso casa 
E' tutto finito. Ti riportiamo a casa!